Brunch e Snack, Dolci, Recipes

Biscotti di crusca di avena, farro e cacao amaro

Per me la colazione è casa

 

impasto

E’ così da sempre per me. Toglietemi la colazione a casa e la giornata partirà storta.

Non c’è brioche, pastina o cappuccio di un bar che mi attiri più di quanto faccia la mia tazzona di caffellatte con biscotti fatti in casa,  a volte rimpiazzati da un porridge all’inglese, o da un frullato di frutta fresca, o da una fetta del mio adorato pane integrale tostato su cui spalmare la marmellata di albicocche di mamma.

Non è solo quello che mangio – che sicuramente è notevolmente più sano di una colazione al bar – , è un insieme di gesti, di abitudini, di riflessioni, quasi un rito, a cui fatico a rinunciare. E deve avvenire li, al bancone della mia cucina, ancora assonnata, in pigiama, con una luce fioca, a piedi nudi anche in pieno inverno, nella quiete rassicurante di una casa silenziosa. Quei 15-20 minuti necessari per fare il punto, per capire che direzione deve prendere la giornata, per leggere i titoli dei quotidiani, per sorridere di un bel ricordo del giorno precedente o per elaborarne un altro meno bello, per capire come rimediare a un errore o per essere orgogliosa di un lavoro ben fatto, tutto tenendo  stretta tra le mani quella tazza calda piena di comfort.

Non verrebbe bene altrove, nel caos di un bar, tra oggetti non miei, con tazzine che sbattono, estranei che parlano a voce alta, con le scarpe ai piedi e senza le mie piante !

So che siete in molti a pensarla come me e a voi lascio la ricetta velocissima di questi biscotti infornati ieri sera poco prima di cena, quando mi sono resa conto che la dispensa non offriva un gran che per la colazione di oggi. Sono stati un esperimento dettato dall’esigenza di finire due farine in scadenza e come spesso accade con le ricette improvvisate il risultato mi ha felicemente stupita. Sono dei biscotti molto leggeri ma gustosi, grazie al cacao e allo zucchero Dulcita – uno zucchero di canna eccellente, 100% estratto di canna da zucchero dal sapore simile al miele – , con una nota aromatica data dal farro e , cosa che non guasta, saziano molto grazie alle fibre contenute nella crusca di avena, quindi con due massimo tre biscotti, un caffellatte – per me con latte vegetale – e un frutto, sarete a posto fino a pranzo !

Ingredienti

Dosi per circa 25 biscotti
  • 250 gr di crusca di avena
  • 100 gr di farina di farro
  • 70 gr di zucchero grezzo di canna (meglio se il Dulcita)
  • 2 cucchiai rasi di cacao amaro
  • 2 uova
  • 60 ml di olio di semi
  • la punta di un cucchiaino di lievito per dolci

Ricetta

In planetaria inserite tutti gli ingredienti e impastate con la frusta a foglia per circa 3-5 minuti, il tempo di amalgamare bene il tutto.

Otterrete un impasto compatto ma piuttosto appiccicoso. 

Avvolgetelo nella pellicola e fatelo riposare in frigorifero per almeno 1 ora.

pasta per biscotti

Dopo il riposo stendete l’impasto tra due fogli di carta forno aiutandovi con il matterello fino ad uno spessore di circa 3-4 mm.

Preriscaldate il forno in modalità ventilata a 180 gradi.

Ritagliate i biscotti con un coppapasta o con lo stampino che più vi piace e poneteli sulla placca del forno coperta di carta forno o se lo avete sull’apposito tappetino in silicone.

pasta per biscotti
stampo biscotti

Infornate per circa 12-15 minuti.

Una volta sfornati fateli raffreddare su una gratella. Quando saranno completamente freddi conservateli in un contenitore di vetro a chiusura ermetica, si manterranno fragranti per 3-4 giorni….ma è probabile che li finiate prima 🙂