Primi, Recipes

VELLUTATA DI CAVOLO VIOLA

E’ iniziato ufficialmente il periodo in cui tutti noi versiamo lacrime di coccodrillo per gli eccessi natalizi che da un lato ci hanno deliziato il palato, ma dall’altro ci hanno  ristretto i vestiti!! Se poi anche solo per un attimo realizziamo che inizia la seconda parte dell’inverno che pur lentamente ma ci porterà verso la nuova bella stagione, è fatta, scatta l’operazione remise en forme !

Evidentemente io mi sento particolarmente in colpa visto che oggi ho fatto più di un’ora di walking a passo bello sostenuto, e ammetto che ne è valsa la pena, la giornata era meravigliosa e il mio corpo aveva bisogno di rimettersi in allenamento all’aria aperta ! Ma ora che arranco in casa con i muscoli indolenziti – forse come primo allenamento ho esagerato….non ho più l’età! – la soddisfazione maggiore è sapere che per stasera la cena è già pronta, con un piatto che si adatta perfettamente alla mia voglia di rientrare nei ranghi, senza rinunciare al gusto: vellutata di cavolo viola con crostini di pane di kamut , un comfort food che scalda meglio di un plaid !

COSA VI SERVE  – per 2 persone

  • 1/2 cavolo cappuccio viola
  • 1 porro
  • 2 patate medie
  • brodo vegetale
  • un rametto di rosmarino fresco
  • olio evo
  • sale e pepe qb
  • 1 fetta di pane di kamut

PROCEDIMENTO

Affettate sottile la parte bianca del porro e fatela stufare in un filo di olio evo, aggiungete le patate tagliate a dadini , salate e fatele rosolare qualche minuto. Aggiungete il cavolo cappuccio tagliato a striscione e fate rosolare altri 5 minuti a fiamma viva.

CAVOLO2

Coprite tutto con il brodo vegetale , abbassate la fiamma, coprite e lasciate cuocere per circa 40 minuti, fino a che le patate sono ben cotte. Nel frattempo tagliate a cubetti il pane e tostatelo qualche minuto in padella.

Quando la zuppa è cotta vi suggerisco – questo lo faccio sempre con qualsiasi vellutata – di togliere qualche mestolo di brodo e tenerlo da parte, per evitare che la vostra vellutata venga troppo fluida e poco cremosa, se servirà sarete in tempo a raggiungerlo dopo.

Frullate con il frullatore ad immersione, aggiustate di sale ( e di brodo se serve ), aggiungete una grattata di pepe nero e servite con i crostini di pane, un filo di olio a crudo e del rosmarino fresco tagliato a coltello.

Non è solo buona, con questo colore viola acceso è anche bella da vedere !!

CAVOLO

ENGLISH

The period in which we all pour crocodile tears for the excesses of Christmas has officially started, during the last month on the one hand we have delighted the palate, but on the other it has narrowed the clothes !! And even if just for a moment we realize that begins the second part of the winter that although slowly but it will take us to the new summer season, it is done, it takes the operation “back into shape”!

Clearly I feel very guilty because today I did more than one hour of walking with fast step, and I admit that it is worth it, the day was wonderful and my body needed to get back into training in the open air! But now limping with sore muscles – maybe as the first workout I overdid it …. I have no the age to do that! – the greatest satisfaction is knowing that tonight dinner is ready, with a plate that fits perfectly with my desire to go back to the ranks, without sacrificing taste: purple cabbage soup with toasted kamut bread, a comfort food that warms better than a blanket!

WHAT DO YOU NEED – Serves 2 people

  • 1/2 purple cabbage
  • 1 leek
  • 2 medium potatoes
  • vegetable broth
  • a sprig of fresh rosemary
  • extra virgin olive oil
  • salt and pepper to taste
  • 1 slice of bread kamut

PROCESS

Sliced ​​thin white part of the leek and let it simmer with a bit extra virgin olive oil, add the diced potatoes, salt and fry a few minutes. Add the cabbage, cut into banner and fry another 5 minutes over high heat.

CAVOLO2

Cover with vegetable broth, reduce heat, cover with a top and simmer for about 40 minutes, until the potatoes are well cooked. Meanwhile, dice the bread and toast a few minutes in the pan.

When the soup is cooked, I suggest – I ‘m in the habit of doing  with any smooth – removing a ladle of broth and set aside, to avoid that your soup is too fluid, if you will have time to add it later.

Blend it with an immersion blender, add salt (and broth if necessary), add a sprinkling of black pepper and serve with toasted bread, a drizzle of olive oil and fresh rosemary cut by knife.

It’s not just good, with this deep purple color is good, too !!

CAVOLO