Antipasti, Brunch e Snack, Contorni, Finger food, Recipes

POLPETTE DI LENTICCHIE e un pizzico di scaramanzia

Che rapporto avete con la scaramanzia ? Io penso di potermi definire scaramantica quanto basta, non mi siedo a una tavola di 13 commensali, mi fermo se un gatto nero attraversa la strada, non appoggio il cappello sul letto, non apro l’ombrello in casa, evito le file 17 ( e sorrido sempre quando faccio notare ai clienti che a bordo degli aerei quasi sempre questa fila non esiste) , appoggio il sale prima di passarlo a qualcuno e di solito mangio lenticchie a Capodanno per richiamare ricchezza e felicità . Di solito. Non alla cena dell’ultimo capodanno, trascorso in una splendida casa di amici , attorno ad una tavola imbandita e curata nei minimi dettagli, gustando un menù orientale a base di involtini di carne in salsa di arachidi, springrolls, riso saltato , pollo al curry , anatra, costicine di maiale, insalata di cavolo cinese, torta speziata, panettone con crema zabaione e non ricordo quali altre prelibatezze . Tanto che quando ci siamo resi conto  che restava ancora da servire il cotechino con le lenticchie abbiamo desistito , augurando ai nostri ospiti di goderselo a pranzo il giorno dopo.
Nelle settimane successive mi sono ritrovata spesso a cucinare e gustare lenticchie , probabilmente a causa di un desiderio inconscio di confondere la sorte , ma anche perché tra i legumi sono quello che prediligo. Una miniera in termini di ferro, magnesio, fibre e proteine, mi piace cucinarle in modo tradizionale quindi in umido o nelle minestre di cereali, ma la ricetta che amo di piu è quella della vellutata con maltagliati, nelle serate storte mi riporta in pace con il mondo! La scorsa domenica non era affatto una serata storta, dopo una settimana di dieta ferrea avevo voglia di uno sfizio divertente , informale, goloso ma che non vanificasse tutti gli sforzi fatti nei giorni precedenti. Polpette di carote e lenticchie cotte al forno, non so se porteranno ricchezza ma di certo rallegrano una foodblogger a dieta 😂 !

COSA VI SERVE – Dosi per 4 persone

  • 250 gr di lenticchie
  • 3 carote
  • 1 rametto di rosmarino
  • brodo vegetale qb
  • olio evo , sale e pepe qb
  • 1 cucchiaino di curry ( facoltativo)
  • 2 cucchiai di pan grattato

per accompagnare insalata di radicchio tardivo e yogurt greco condito con spezie a piacere, sale olio e limone

RICETTA

In una padella scaldate un filo di olio e rosolate le carote tagliate a cubetti di mezzo cm, aggiungete le lenticchie e il rosmarino , salate e cuocete per 3-4 minuti. Bagnate con un bicchiere di brodo vegetale, coprite e lasciate cuocere fino a quando lenticchie e carote saranno morbide.

Eliminate il rosmarino, trasferite le lenticchie in un boccale, aggiungete un cucchiaio di olio , se vi piace il curry in polvere, se serve aggiustate di sale e frullate il tutto. Aggiungete due cucchiai di pan grattato per ottenere una consistenza adatta a formare le polpette, che disporrete sulla placca del forno foderata con carta forno.

Spennellate ogni polpetta con un po di olio e infornate a 170° in forno modalità ventilato per circa 10 minuti. Girate le polpette sull’altro lato, spennellate come prima con un po di olio e infornate per altri 8-10 min.

Servitele tiepide accompagnate da un’insalata di radicchio tardivo e una salsa a base di yogurt greco, spezie e limone.

 

What relationship do you have with the superstition? I can describe myself as superstitious enough, I do not sit at a table of 13 guests, I stop if a black cat crosses the street, I do not put the hat on the bed, I do not open the umbrella at home, I avoid the rows 17 (I enjoy to show my customers that on board of the planes almost always this row does not exist), I lay the salt on the table before passing it and usually I eat lentils on New Year’s Day to recall wealth and happiness. Usually. Not at the last New Year’s Eve dinner, spent in a beautiful house of special friends, around a very nice table , enjoying an oriental menu based on meat rolls in peanut sauce, springrolls, sauteed rice, chicken curry , duck, pork ribs, chinese cabbage salad, spiced cakes, panettone with zabaione cream and I do not remember what other delicacies. So much that when we realized that we still had to serve the cotechino with lentils we gave up, wishing our guests to enjoy it at lunch the day after.
In the following weeks I often found myself cooking and tasting lentils, maybe because of an unconscious desire to confuse fate, but also because among the legumes lentil is the one I prefer. A mine in terms of iron, magnesium, fiber and proteins, I like to cook them in a traditional way, wet or in cereal soups, but my favorite recipe is the pureed soup with maltagliati, in the bad evenings it makes me up with the world! Last Sunday was not a bad night, after a week of strict diet I needed to give myself a fun and informal treat, fun, informal,  without foiling all the efforts made during the previous days. Meatballs of carrots and lentils cooked in the oven, I do not know if they will bring wealth but certainly they delight a foodblogger on a diet!

 

WHAT YOU NEED – Doses for 4 people

  • 250 gr of lentils
  • 3 carrots
  • 1 sprig of rosemary
  • vegetable broth to taste
  • extra virgin olive oil, salt and pepper to taste
  • 1 teaspoon of curry (optional)
  • 2 tablespoons of bread crumbs

Serve with a radicchio salad and greek yogurt seasoned with spices to taste, oil, salt and lemon.

RECIPE

In a pan heat a little oil and brown the carrots cut into cubes of half a cm, add the lentils and rosemary, salt and cook for 3-4 minutes. Sprinkle with a glass of vegetable stock, cover and cook until lentils and carrots are soft.

Remove the rosemary, transfer the lentils in a jug, add a tablespoon of oil, if you like the curry powder, if you need salt and blend everything. Add two tablespoons of bread crumbs to obtain a consistency suitable to form the meatballs, place them on the oven plate lined with parchment paper.

Brush each meatball with a little oil and bake at 170 degrees in a ventilated mode oven for about 10 minutes. Turn the meatballs on the other side, brush them as before with a little oil and bake for the last 8-10 min.

Serve warm with a salad of radicchio and a sauce made with Greek yogurt, spices and lemon.