Primi, Recipes, Salse

PESTO DI CAVOLO NERO che più verde non si può

black cabbage pasta

Tanto bello quanto buono !

Lo sapete da dove arriva la parola VERDE? da Viridis che significa vivace. Ora ditemi voi se questo piatto di pasta non mette di buon umore solo a guardarlo? E’ la sorpresa di questa meravigliosa salsa che risulta di un verde intenso e brillante, oltre ad avere un gusto speciale e una consistenza cremosa perfetta. Ai puristi del pesto dico subito che non ho usato l’aglio, e non ne ho sentito assolutamente la mancanza. Di fondamentale importanza è la qualità dell’olio, ma questo vale per qualsiasi pesto. Sfruttando i giorni dell’olio “nuovo” ne ho scelto uno pugliese appena franto, profumato , corposo, con una impercettibile nota piccante. Ho preferito le noci pecan oltre che per la loro croccantezza anche per il loro sapore più dolce e aromatico rispetto ad altra frutta secca, perfetto quindi per equilibrare il gusto intenso del cavolo , che vi assicuro in questa preparazione si smorza moltissimo rendendo la salsa appetibile anche ai più diffidenti oltre che ai più piccoli. E approfittiamone viste le proprietà benefiche di questo ortaggio, un antiossidante e antinfiammatorio naturale ricchissimo di vitamine. La preparazione del pesto è davvero semplice e con un cespo di cavolo nero farete una bella scorta per il vostro freezer, non temete, nemmeno se congelato perde il suo verde intenso !

Dosi? no…qui andiamo ad occhio

  • un cespo di cavolo nero
  • olio extra vergine di oliva qb
  • noci pecan – o se preferite pinoli o mandorle ( ne ho usate circa 100 grammi )
  • sale qb

Ricetta

Pulite il cavolo nero eliminando il gambo centrale, è un operazione veloce , effettuate alla base della foglia due tagli di circa 2 cm per staccare leggermente da ambo i lati la foglia. Con una mano tenete ferma la base del gambo e con pollice e indice dell’altra mano tirate su fino all’estremità opposta , la foglia si staccherà perfettamente da tutto il gambo . Lavate con cura le foglie e cuocete in acqua bollente pere 3-4 minuti. Scolatele, aspettate che si raffreddino e mettetele nel frullatore insieme alle noci, un pizzico di sale e l’olio che è meglio aggiungere un pò alla volta fino a che otterrete la cremosi desiderata. Se volete arricchire ancora di pili vostro pesto aggiungete anche qualche pezzettino di parmigiano, ma anche senza vi garantisco che viene cremoso e saporito.

Quando preparerete la pasta ricordatevi di tenere da parte qualche cucchiaio dell’acqua di cottura da usare per mantecarla meglio con il pesto !

Nice and good!

Do you know where the word GREEN comes from? from Viridis which means lively. Now tell me if this pasta dish does not put you in good mood just looking at it? It’s the surprise of this wonderful sauce with its intense green and bright, as well as its special taste and a perfect creamy texture. I have to notify immediately all pesto lovers that I did not use garlic, and I did not miss it. A very good oil is very important, but this applies to any pesto. These are the days of the “new” oil, I chose an Apulian freshly pressed one , fragrant, full-bodied, with an imperceptible spicy note. I preferred pecans as well as for their crunchiness also for their sweet and aromatic flavor, perfect to balance the intense taste of the kale, making the sauce yummy to the most wary as well as to the little ones. Not to mention the beneficial properties of this vegetable, an antioxidant and natural anti-inflammatory rich in vitamins. Cooking this pesto is really simple and with a head of black cabbage you will make a nice stock for your freezer, do not worry, even if frozen it does not lose its intense green!

Doses? no …we can make roughly

  • a head of black kale
  • extra virgin olive oil – about 40 ml maybe more
  • pecans – or if you prefer pine nuts or almonds (I have used about 100 grams)
  • Salt to taste

Recipe

Clean the black kale by removing the central stem, it is a quick operation, made at the base of the leaf two cuts of about 2 cm to slightly detach the leaf from both sides. With one hand, hold the base of the stem and with the thumb and forefinger of the other hand pulled up to the opposite end, the leaf will come off perfectly from the whole stem. Carefully wash the leaves and cook in boiling water for 3-4 minutes. Drain them, wait until they are cold and put them in the blender together with the pecans, a pinch of salt and the oil that is best added a little at a time until you get the right creamy. If you want to enrich your pesto even more, add a few pieces of Parmesan, but also without cheese it is creamy and tasty.

When cooking the pasta, remember to keep aside a few tablespoons of the cooking water to better mix the pesto!