Primi, Recipes

MALTAGLIATI , LENTICCHIE E UNA CASSETTIERA DA RIORDINARE

Entrate ormai da tempo nella top 10 dei miei ingredienti preferiti per la stagione autunno-inverno, inizio  a pensare che l’effetto benefico che le lenticchie hanno su di me non sia dovuto solo alle loro numerose proprietà nutritive ma soprattutto al buonumore che mi mette mangiarle. E buon umore vuol energia ed energia vuol dire essere attiva!

Nelle ultime settimane mi accompagna la sensazione che la mia vita sia come una grande e caotica cassettiera.  Alcuni cassetti sono costantemente aperti perché straripanti di stimoli nuovi e interessanti; alcuni sono socchiusi perché conservano ricordi del passato che dovrei lasciarmi alle spalle ma sono ancora troppo vivi, altri sono chiusi a doppia mandata perché ci ho nascosto tutto ciò che mi spaventa.  Ogni sera prometto a me stessa di fare ordine in questa cassettiera, selezionando tra i progetti nuovi solo quelli più sensati, facendo pace con il passato per sostituirlo con un presente e rispolverando il mio lato spavaldo per affrontare ciò che mi preoccupa .

Ma puntualmente la sera successiva i cassetti sono li, esattamente nella posizione disordinata in cui li avevo lasciati. Mi serve energia, mi serve forza, mi serve buon umore, mi serve un piatto di lenticchie! Per  gustarle al meglio ci ho fatto una zuppa, cremosa e confortante, in cui cuocere dei maltagliati di pasta fresca avanzata dall’ultima lasagna e insaporita da un prosciutto dal gusto affumicato e qualche erba aromatica.

Un paio di cassetti alla volta, rimetto tutto a posto, sento che è arrivato il momento.

La vostra “cassettiera” è già in ordine? Tanto meglio! avrete tutto il tempo di prepararvi questa zuppa calda e profumata che attenuerà i primi brividi serali di Ottobre e si intonerà perfettamente a candele e plaid che, non so a casa vostra, ma nella mia sono già una presenza fissa.

COSA VI SERVE – Dosi x 4 persone

  • Brodo vegetale qb
  • olio extra vergine di oliva qb
  • 1 porro
  • 3 carote
  • sale qb
  • 200 gr di lenticchie piccole
  • 1 cucchiaino di concentrato di pomodoro
  • qualche rametto di timo fresco
  • pepe appena grattugiato qb
  • 1 fetta spessa di prosciutto cotto alla brace
  • maltagliati di pasta fresca o altro tipo di pasta all’uovo – ne basteranno 30-40 gr a testa

RICETTA

Scaldate il brodo vegetale . Affettate finemente il porro e stufatelo in una casseruola capiente con un filo di olio. Aggiungete le carote tagliate a pezzetti di circa 2 cm.

Salate e cuocete per circa 10 minuti, mescolando spesso.

Aggiungete le lenticchie e versate il brodo fino a coprire di oltre due dita tutte le verdure. Scioglietevi dentro un cucchiaino di concentrato di pomodoro, aggiungete del pepe e un rametto di timo fresco. Coprite la casseruola, abbassate la fiamma e fate cuocere per circa 40-45 minuti o comunque fin tanto che le carote e le lenticchie risultano morbide. Prelevate due o tre cucchiai di lenticchie intere e tenetele da parte.

Frullate la zuppa con un frullatore a immersione e aggiungete due terzi del prosciutto tagliato a listarelle.

Scottate il resto del prosciutto sempre tagliato a listarelle in un padellino molto caldo per 1 minuto.

Servite la zuppa calda bollente, guarnendo ogni piatto con un po’ di lenticchie intere, qualche strisciolina di prosciutto, un rametto di timo , un filo di olio e del pepe appena macinato.

 

Nota: io ho usato le lenticchie piccole che non richiedono ammollo, se usate quelle più grandi lasciatele in ammollo almeno 2 ore prima di usarle.

 

For a few years they belong to the top 10 of my favorite seasonal ingredients for the fall-winter season, I begin to think that the beneficial effect that the lentils have on me is not only due to their nutritional properties but above all to the good humor that makes me eat. And good humor means energy and energy means to be active!

Over the last few weeks I feel my life like a big chaotic dresser. Some drawers are constantly open because  overflowing with new and interesting inspirations; some are twisted because they have inside memories of the past that I should leave behind but are still alive, others are double locked because I’ve hidden everything that frightens me. Every night I promise to myself to tidy this dresser, selecting among the new projects the most sensible ones, making peace with the past to replace it with a present and rubbing my brave side to deal with what worries me.

But the night after the drawers are exactly in the messy position where I left them.

I need energy, I need strength, I need good humor, I need a plate of lentils! To taste it best, I made a soup, creamy and comforting, with fresh maltagliati left over from the last lasagna and flavored with smoked ham and some aromatic herb.

A couple of drawers at a time, I’m going to tidy everything , I feel the time has come.

Is your “dresser” already orderly ? Much Better! you’ll have all time to cook this hot and scented soup that will calm the first evening shakes of October and will perfectly match with candles and plaid that,  I don’t know at your home,  but in mine are already a fixed presence.

WHAT YOU NEED – Serve 4 people

  • Vegetable broth qb
  • extra virgin olive oil qb
  • 1 leek
  • 3 carrots
  • salt to taste
  • 200 gr small lentils
  • 1 teaspoon of tomato concentrate
  • some fresh thyme
  • just grated black pepper qb
  • 1 thick slice of smoked ham
  • 130-140 gr maltagliati or other type of egg pasta

RECIPE

Heat the vegetable broth. Finely sliced ​​the leek and stew in a large casserole with an oil spout. Add the carrots cut into pieces of about 2 cm. Salad and cook for about 10 minutes, stirring often.

Add the lentils and pour the broth to cover over two fingers all the vegetables.

Melt in a teaspoon of tomato concentrate, add pepper and a sprig of fresh thyme. Cover the saucepan, lower the flame and cook for about 40-45 minutes or as long as the carrots and lentils are soft. Take two or three tablespoons of whole lentils and keep them aside.

Blend the soup with a diving mixer and add two-thirds of ham cut into strips.

Sear the rest of the ham strips  in a very hot pan.

Serve the hot hot soup, garnish each dish with a few whole lentils, a few pieces of ham, some thyme, and freshly ground pepper.

Note: I used small lentils that do not require soaking, if you use the larger ones let it soak for at least 2 hours before using them.