Primi, Recipes

GNOCCHI DI PATATE ROSA… spensierati come le bimbe di 5 anni

Conversazione in video chiamata tra me e Olivia ( 5 anni ):

“Olli che elegante che sei, dove stai andando?”

” Alla festa di compleanno di Louise!!! e tu dove vai oggi ?”

” in cucina a preparare degli gnocchi rosa”

“Rosaaaaa????”

” si si, rosa proprio rosa!”

” ah ok allora dopo manda la ricetta alla mamma così ce li fa anche a me e a Cate!”

Il meraviglioso mondo  delle bambine di 5 anni, dove tutto dal pigiama allo zainetto , dalla sciarpa al bicchiere , dall’elastico per i capelli alla bicicletta, tutto va bene purché sia rosa ! un mondo pieno di fantasia, di scoperte, dove ti puoi permettere il lunedì di dichiarare che da grande farai la veterinaria e il giovedì la ballerina, una dimensione genuina, sincera, ma soprattutto spensierata, perché priva di responsabilità. Una parte di me vorrebbe avere 5 anni , andare alla festa di compleanno di Louise e progettare di studiare in una eccellente scuola di cucina, l’altra fa tesoro delle esperienze vissute e guarda avanti a quelle ancora da vivere, con consapevolezza e obiettività, ma senza mai rinunciare a quel pizzico “rosa”che è la dolcezza femminile.

Stasera il pizzico di rosa l’ho messo negli gnocchi, e non avete idea di quanto sono buoni !

COSA VI SERVE – Dosi per 4 persone

  • 1 kg di patate da gnocchi
  • 150 gr di barbabietola lessata ( io ho usato quella precotta che si trova sottovuoto)
  • farina 350 gr-390 dipende da quanta ne chiedono le patate
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di noce moscata
  • 2 cespi di radicchio tardivo
  • 150 gr di caprino fresco
  • sale e pepe qb

RICETTA

Cuocete le patate al vapore , in questo modo non assorbiranno troppa acqua. Nel frattempo frullate la barbabietola con un mixer.

Una volta che le patate sono cotte, pelatele, passatele allo schiacciapatate quando sono tiepide, aggiungete la purea di barbabietola, l’uovo, la cannella, il sale e amalgamate bene.

Iniziate ad aggiungere la farina uno o due cucchiai alla volta e impastate prima con un mestolo di legno, quando il composto ha preso un po di consistenza rovesciatelo su una spianatoia e continuate a mano. La quantità di farina dipende dall’umidità delle patate, ma considerate che rispetto agli gnocchi di sola patate ce ne vorrà di più perché la purea di barbabietola è abbastanza fluida. Quando avrete un composto omogeneo, elastico, che non appiccica più alle mani, formate i classici rotolini, ricavate gli gnocchi e passateli nel rigagnocchi o in una forchetta.

Mettete a bollire una capiente pentola di acqua, salatela e aggiungete un cucchiaio di olio, eviterete agli gnocchi di attaccarsi in cottura. Nel frattempo pulite e tritate finemente il radicchio tardivo insieme al caprino, un pizzico di sale e uno di pepe, ottenendo una crema.

Appena bolle preparatevi accanto al fuoco una pirofila e versate sul fondo il burro precedentemente fuso qualche secondo in microonde, cucinate gli gnocchi un po per volta e scolateli nella pirofila, mescolandoli subito con il burro.

Aggiungete alla crema di radicchio due dita di acqua di cottura degli gnocchi, otterrete una crema più fluida da mettere sul fondo di ciascun piatto. Adagiate sopra gli gnocchi caldi ben conditi con il burro, e servite con una spruzzata  di buon parmigiano .

p.s. io la ricetta l’ho “mandata”…a buon intenditore poche parole ….. 🙂

ENGLISH

Video call conversation between me and Olivia (5 years):

“Olli you’re so elegant today, where are you going?”

“At the Louise’s birthday party !!! where are you going today?”

“in the kitchen , to cook the pink gnocchi”

“Pinkkkkkkkkkk ????”

“yeah, right pink pink!”

“ok ..then  send the recipe to mom so she can prepare them to me and Cate!”

The wonderful world of 5 years girls, where everything from pyjamas to school bag, from the glass to the scarf, from the hairpin to the bike, everything is fine as long as it pink! a world full of fantasy, of discoveries, where you can afford on Monday to declare that growing up you’ll be a veterinary and Thursday a dancer, a genuine dimension, authentic, but most carefree, because without responsibility. Part of me would like to be still 5 years, go to Louise’s birthday party and plan to study in an excellent cooking school, the other treasures on the past experiences and look forward to those still living with awareness and objectivity, but never give up that “pink” pinch that is the feminine sweetness.

Tonight I put the hint of pink in the dumplings, and you have no idea how good they are!

WHAT YOU NEED – Serves 4

  • 1 kg of potato dumplings
  • 150 grams of boiled beets (I used the pre-cooked )
  • flour 350 g-390 depends on the type of potato
  • 1 egg
  • 1 pinch of nutmeg
  • 2 heads of radicchio
  • 150 g of fresh goat cheese
  • Salt and pepper to taste

RECIPE

Cook the potatoes steamed in this way will not absorb too much water. Meanwhile whisk the beet with a mixer.

Once the potatoes are cooked, peel them, mash when they are warm, add the beetroot, egg, cinnamon, salt and mix well. Start adding the flour one or two tablespoons at a time and knead first with a wooden spoon, when the mixture has taken a bit of consistency put on a pastry board and continue by hands.

The amount of flour depends on the humidity of the potatoes, but consider that compared to classic potato gnocchi there will take longer because the beet puree is quite fluid. When you have a smooth, elastic dough, which no longer sticks to your hands, form the classic rolls, cut the dumplings and press them onto a grater to make tiny ridges on them.

Boil a large pot of water, add salt and a tablespoon of oil – you will avoid the dumplings from sticking during cooking. In the meantime, clean and finely chop the radicchio along with goat cheese, a pinch of salt and one of pepper, getting a cream.

Just bubbles prepared by the fire a baking dish and pour on the bottom the butter previously melted a few seconds in the microwave, cook the gnocchi a little at a time and drain them in the pan, seasoning immediately with butter.

Add 2 tablespoons of  cooking hot water to the cream of radicchio , you will get a more fluid cream to put on the bottom of each dish. Lying above the well-seasoned hot dumplings, and sprinkle  with some good grated Parmesan.

P.S. I recipe I “sent” … a word to the wise ….. 🙂