Antipasti, Contorni, Insalate, Recipes

FAGIOLI DEL PAPA IN INSALATA

FAGIOLI DEL PAPA

Perché mangiamo prima con gli occhi

 

e io inizio a “mangiare” già al mercato ! Questi fagioli sono finiti nella cesta della mia bicicletta perché mi ha stuzzicato il loro aspetto estetico: grandi, piatti, lisci e variegati di rosa!!! Li chiamano fagioli di lima o fagioli del papa e ancora non ho capito perché ! In rete regna la confusione assoluta, chi dice che i fagioli del papa sono bianchi e si chiamano cosi proprio perché ricordano la veste papale, chi invece specifica che quelli bianchi sono i fagioli spagnoli e nulla hanno a che spartire con i fagioli del papa, caratterizzati da una venatura rosa-rosso scuro, chi li fa cuocere 3 ore chi 1, chi suggerisce l’ammollo chi invece assicura che non sia necessario. Una anarchia totale, dalla quale mi sono subito tirata fuori ricorrendo alla più pura improvvisazione!  Ma non prima di aver consultato voi tramite i potenti mezzi dei “social”, chiedendovi di illuminarmi su come avrei potuto gustarli con questo bel clima a 34 gradi costanti e umidi !?

Risultato? La consapevolezza di avere amici e follower goderecci come me ! Vi dico solo alcuni dei suggerimenti che ho ricevuto:

in umido con le cotiche

in umido con l’osso del prosciutto

in purea per dei crostoni al lardo di colonnata

con salsa di pomodoro e salsiccia

pasta fagioli e cozze

Hahaha….leggerini eh?? Sappiate che farò tesoro delle vostre idee, magari in autunno! Per il momento ho optato per una versione più consona al caldo afoso della pianura padana, lessati e serviti freddi in insalata con delle chips di melanzana , un bel pomodoro cuore di bue  e del pesto di basilico fresco. Beh……cari fagioli del papa, non siete solo belli!!

Purtroppo il rosa si perde in cottura, ma la consistenza del fagiolo resta perfetta, direi quasi burrosa, un sapore deciso , una buccia sottile che non da alcun fastidio. Azzeccato l’abbinamento con la melanzana che ho cotto pochi minuti in forno con due spicchi di aglio in camicia e un pò di origano…una sorpresa felice , insomma, ho trovato la mia ricetta estiva per i fagioli! Resta da capire perché li chiamano fagioli del papa, chi mi aiuta?

Ingredienti

Dosi per 4 persone

300 gr di fagioli del papa

8 melanzane nane

2 pomodori cuore di bue

2 spicchi di aglio

origano qb

olio extravergine , sale e pepe qb

4-5 cucchiai di pesto di basilico

Ricetta

Nella mia improvvisazione posso dirvi che non serve l’ammollo, sempre che abbiate acquistato i fagioli freschi. Metteteli in una casseruola, coprite con acqua fredda, sei vi piace aromatizzatela con dell’alloro e portate a cottura, ci vorrà un’ora, massimo un’ora e mezza. Scolate e tenete da parte.

Affettate le melanzane a rondelle di 3-4 mm di spessore, distribuitele sulla placca del forno foderata, condite con olio sale pepe e origano. Aggiungete 2 spicchi di aglio in camicia e infornate a 180-200 gradi per circa 10-15 minuti.

Affettate sottilmente il pomodoro.

La vostra insalata è pronta per essere composta, condita con il pesto, un filo di olio a crudo e un pizzico di sale. E’ un piatto freschissimo ma super nutriente, quindi perfetto anche come piatto unico !

because we eat first with our eyes

 

and I start to “eat” since crossing the market! These beans are finished in my bike basket for their look: large, flat, smooth and variegated pink! they are known as lima beans or Pope’s beans and I still have not understood why! On the web there is a big confusion, who says that Pope’s beans are white and so they are called because they remember the papal robe, who specifies that the white beans are Spanish beans and have nothing to do with the Pope’s beans, characterized from a dark pink-red veining, who cooks them 3 hours who just 1, who suggests the soaking and who ensures that it is not necessary. A total anarchy, from which I immediately pulled out preferring the purest improvisation! But not before having consulted you through the social powerful,  asking you to enlighten me on how I could taste them with this beautiful climate at 34 degrees constant and wet!

Result? The awareness of having friends and followers enjoy food  like me! I tell you only some of the suggestions I received:

stewed with pork rinds

stewed with the ham bone

in cream spread on bruschetta with lardo di colonnata

with tomato sauce and sausage

pasta beans and mussels

Hahaha …. definitely light! Know that I will treasure your ideas, maybe in the fall! For now I opted for a recipe more suited to the sultry climate of the Po Valley, boiled and served cold salad with aubergine chips, a fresh tomato and basil pesto.

Well …… dear papa beans, you’re not just beautiful !!

Unfortunately, the rose is lost in cooking, but the consistency of the bean remains perfect, I would say almost buttery, a strong flavor, a thin skin that does not bother. A right mix with the aubergine that I cooked a few minutes in the oven with two cloves of garlic  and a bit of oregano … a happy surprise,I found my summer recipe for beans!

It remains to understand why they call them Pope’s beans, who helps me?

Ingredients

Doses for 4 people

300 gr of Pope’s beans

8 small eggplants

2 fresh salad tomatoes

2 cloves of garlic

oregano to taste

extra virgin olive oil, salt and pepper to taste

4-5 tablespoons of basil pesto

Recipe

In my improvisation I can tell you that you do not need soaking, as long as you have bought fresh beans. Put them in a saucepan, cover with cold water, you like to flavor it with laurel and cook, it will take an hour, maximum an hour and a half. Drain and keep aside.

Slice the aubergines 3-4 mm thick, spread on the plate of the oven lined, seasoned with pepper, salt and oregano oil. Add 2 cloves of garlic without peeling and bake at 180-200 degrees for about 10-15 minutes.

Slice the tomato thinly.

Your salad is ready to be made, seasoned with pesto, a drizzle of raw oil and a pinch of salt. It is a very fresh but super nutritious dish, therefore perfect also as a mani dish!