Gluten free, Primi, Recipes

CANNELLONI DI CREPES DI GRANO SARACENO con radicchio tardivo e ricotta, gratinati al burro salvia e anacardi

Le IG Stories sono la parte più divertente del blog,  il modo più veloce e diretto per aprire la porta di casa a voi che mi seguite e allo stesso tempo entrare per un attimo nelle vostre. Poco impegnativa, a volte più utile di una ricetta scritta, spesso grande fonte di ispirazione, una story è una sequenza di attimi catturati, di dettagli messi a fuoco, di emozioni regalate, ma può essere anche un solo unico flash che in pochi secondi racchiude un inizio e una fine, una story è passeggera, svanisce dopo 24 ore e forse il suo bello è proprio questo, soprattutto da quando IG ci ha regalato la possibilità di salvare le nostre preferite. Ognuno ha il proprio stile, chi ci mette la faccia, chi solo la voce, chi rimane dietro la fotocamera, chi descrive a parole, chi fa parlare solo le immagini, tra un boomerang , un superzoom e una diretta riusciamo a “vivere” 10 secondi a New York e un attimo dopo a Bologna, con una capatina intermedia ad Auckland, passando attraverso fusi orari , stagioni e panorami opposti. Una specie di finestra sempre aperta sul mondo dove ti puoi affacciare quando ne hai voglia. W la tecnologia!!

E in una delle mie ultime stories vi ho lasciato con un piatto vuoto senza svelarvi le poche briciole rimaste a quale ricetta appartenessero ! Radicchio e farina di grano saraceno erano gli unici indizi,  vi servirà solo qualche ingrediente in più per preparare questi cannelloni originali e molto saporiti , leggeri perché senza besciamella ma dalla farcia molto cremosa. Sono perfetti anche per i celiaci perché privi di glutine. E se anche voi sarete conquistati dalla crosticina che si formerà ai bordi resa ancora più croccante dagli anacardi tostati….beh lo vedrò nelle vostre prossime stories!!

COSA VI SERVE – Dosi per 2 persone

Per le crepes

  • 2 uova
  • 90 ml di latte
  • 50 gr di farina di grano saraceno
  • 2 pizzichi di sale
  • 1 pizzico di pepe

Per il ripieno

  • olio evo e sale  qb
  • 2 cespi di radicchio tardivo di treviso
  • 200 gr di ricotta di pecora
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato

Per gratinare

  • 40 gr di anacardi al naturale
  • 2 foglie di salvia
  • burro qb

RICETTA

Per fare le crepes sbattete le uova in una ciotola, aggiungete il latte, il sale , il pepe e quando avrete un composto omogeneo versate a pioggia la farina e amalgamate con una frusta. Coprite con la pellicola e lasciate riposare in frigo mezzora.

Nel frattempo lavate, asciugate e tagliate a coltello il radicchio. Scaldate un filo d’olio in una padella antiaderente a fiamma viva e quando l’olio è caldo versate il radicchio. Aggiungete un pizzico di sale e fatelo andare a fiamma vivace per circa 5 minuti senza coperchio. Spegnete e lasciate raffreddare.

In una ciotola lavorate la ricotta con un pizzico di sale e quando si sarà raffreddato unite il radicchio e infine il parmigiano, mescolando bene .

Preparate le crepes utilizzando l’apposita crepiera o una padella antiaderente, io ne ho usata una diametro 28 e poi ho tagliato a metà i cannelloni , potete usarne una dimetro 18 e lasciarli interi. Ungete la padella con pochissimo olio ( io lo distribuisco su tutta la superficie con un foglio di carta cucina , in questo modo non rimane olio in eccesso) e versate un mestolo del vostro composto di uova, fate aderire bene a tutta la superficie, lasciate cuocere 2 minuti, girate la crepe sull’altro lato e attendete altri 2 minuti, la vostra crepe è pronta.

 

Su ogni crepe distribuite uno strato di ripieno di ricotta e radicchio e arrotolate formando i cannelloni. Disponeteli su un pirofila leggermente imburrata. Utilizzando un mixer tritate gli anacardi insieme alle foglie di salvia e distribuite la granella sui cannelloni, irrorateli con il burro fuso e fateli gratinare in fondo per 20 minuti a 180°.

The IG Stories are the fun part of the blog, the fastest and most direct way to open the door to those who follow me and at the same time enter for a moment in yours. Not very demanding, sometimes more useful than a written recipe, often a great source of inspiration, a story is a sequence of captured moments, details in focus, emotions given away, but it can also be a single flash that in a few seconds encloses a beginning and an end, a story is fleeting, vanishes after 24 hours and perhaps its beauty is just that, especially since IG has given us the opportunity to save our favorites. Everyone has his own style, who puts his face, who only the voice, who stays behind the camera, who describes in words, who makes only the images, between a boomerang, a superzoom and a direct we can “live” 10 seconds in New York and the moment after in Bologna, with an intermediate stop in Auckland, passing through time zones, seasons and opposite views. A kind of window always open to the world where you can look out when you feel like it. W the technology !!

So in one of my last stories I left you with an empty plate without telling the few crumbs left to which recipe they belonged! Radicchio and buckwheat flour were the only clues, you will need only a few more ingredients to prepare these original and very tasty cannelloni, light because made without bechamel but with a very creamy filling. They are also perfect for people with celiac disease because they are gluten-free. And if you ‘ll love the crust on the edges made even more crispy by roasted cashew nuts …. I suppose I will see it in your next stories !!

WHAT YOU NEED – Doses for 2 people

For crepes

  • 2 eggs
  • 90 ml of milk
  • 50 gr of buckwheat flour
  • 2 pinches of salt
  • 1 pinch of pepper

For the stuffing

  • evo oil and salt to taste
  • 2 heads of late radicchio di treviso
  • 200 gr of sheep ricotta
  • 2 tablespoons of grated Parmesan cheese

For gratin

  • 40 gr of natural cashew nuts
  • 2 sage leaves
  • butter to taste

 

RECIPE

To make the crepes, beat the eggs in a bowl, add the milk, salt, pepper and when you have a homogeneous mixture pour the flour a little at a time and mix with a whisk. Cover with the film and let it rest in the fridge half an hour.

Meanwhile, wash, dry and cut the radicchio with a knife. Heat a little oil in a non-stick frying pan over a high flame and when the oil is hot pour the radicchio. Add a pinch of salt and cook over a high flame for about 5 minutes without a lid. Turn off and let it cool.

In a bowl, work the ricotta with a pinch of salt and when it has cooled add the radicchio and finally the Parmesan, stirring well.

Cook the crepes in the specific crepe pan or a non-stick pan, I used a diameter of 28 and then I cut the cannelloni in half, you can use a size 18 and leave them whole. Grease the pan with very little oil (I spread it over the entire surface with a sheet of kitchen paper, in this way there is no excess oil) and pour a ladle of your egg mixture, make it adhere well to the whole surface, let it cook 2 minutes, turn the crepe on the other side and wait 2 minutes more, your crepe is ready.

On each crepe spread a layer of ricotta and radicchio filling and rolled into the cannelloni. Arrange them on a lightly buttered oven dish. Using a mixer, chop the cashew nuts together with the sage leaves and put the grains on the cannelloni, sprinkle them with the melted butter and let cook for 20 minutes at 180 °, 10 minutes standard and 10 au gratin.